TM   Novembre 2023

Quaranta anteprime per le quattro ruote

La 36esima edizione Auto Zürich, dal 2 al 5 novembre, ha schierato ben 60 marchi, che ne fanno non solo il più grande evento automobilistico in Svizzera, ma anche il Salone dell’auto con la maggiore varietà in Europa. Una quarantina le anteprime e oltre 63mila visitatori, un assoluto record. Promettenti prospettive per un settore che ha iniziato a riprendere velocità.

di Claus Winterhalter

Business Developer

BMW X2
BMW X2

Nel mese di ottobre il mercato dell’auto svizzero con 20.355 vetture vendute ha segnato un risultato assai positivo che si rispecchia in un +18,4% rispetto al medesimo mese del 2022. Segno di una situazione economica robusta malgrado le prospettive congiunturali poco positive per quest’anno e il prossimo. In quanto alle immatricolazioni delle utilitarie si è ormai tornati a livelli prepandemia, mentre per i veicoli di trasporto passeggeri e i camper addirittura si gira al di sopra delle cifre del 2019. Per le auto invece, con 203.261 nuove immatricolazioni, l’aumento cumulato nei primi 10 mesi è del 13,1 %, ancora in leggero ritardo, ma sulla giusta strada.

Auto Zürich ha presentato diversi nuovi modelli che potrebbero dare un’ulteriore spinta. L’attenzione raccolta, attirando ben 63mila visitatori, un record assoluto, e 60 marchi che lo qualificano come il Salone automobilistico più attrattivo di Europa per i protagonisti stessi dell’industria, dimostrano da un lato il momento promettente per la ripresa del settore, dall’altro che, anche nell’era digitale, le fiere reali che soddisfano le esigenze degli espositori e del pubblico, con contenuti di qualità e un’organizzazione efficiente, hanno il loro posto, contraddicendo la presunta tendenza del declino del format dei saloni dell’auto.

Soprattutto si denota grande l’interesse per la mobilità del futuro, tanto da parte del pubblico quanto dell’industria automobilistica, che con i suoi nuovi modelli conferma la volontà avanzare in direzione di un’auto sostenibile e digitale, e di avere la forza innovativa per rendere la trasformazione un successo. In quanto alle numerose anteprime esposte, ecco le principali novità.

MINI Countryman

MINI Countryman

Volkswagen Tiguan

Volkswagen Tiguan

Volkswagen ID7

Volkswagen ID7

Toyota C-HR

Toyota C-HR

Tra gli highlight della Casa degli anelli l’elettrizzante Audi SQ8 E-Tron con triplo motore elettrico da ben 503 cavalli e 973 Nm che promette anche una ricarica superveloce, dal 10 al 80% in 31 minuti. In anteprima europea, Bmw ha presentato la X2 di seconda generazione, Suv compatto con perfetto equilibrio tra lusso, performance e versatilità, dal design grintoso con linee marcate e atletiche. Completamente elettrica invece, al suo debutto in Svizzera, la Bmw i5 M60 xDrive con 601 Cv e 795 Nm che promettono un’accelerazione da 0 a 100 km/h in soli 3,8 secondi assieme a una velocissima ricarica dal 10 al 80% in soli 30 minuti. Molto elettrizzante anche la nuova Mini Cooper electric e, in anteprima svizzera, la terza generazione della Mini Countryman che oltre a motori elettrificati offre anche una versione completamente elettrica. Première svizzera anche per la Ferrari Roma Spider lunga quasi 4 metri e 70 che reinterpreta lo stile degli anni ’50 e ’60 ma con motore V8 4.0 Biturbo da 620 Cv e tettuccio che si apre fino a 60 km/h. Sullo Stand di Abarth, Alfa Romeo e Fiat invece val la pena dare un’occhiata alla Abarth 500e, tra gli highlight esposti.

In anteprima svizzera la nuovissima Alfa Romeo Stelvio Quadrifoglio con nuovo look ancora più grintoso e ben 520 cavalli, mentre l’elettrizzante Fiat 600e lunga 4 metri e 18 è un crossover compatto elettrico e compagno di avventura ideale, carico di stile, tecnologia e spirito libero, con oltre 400 km di autonomia. Dalla Germania, la nuova Mercedes Classe E di sesta generazione con ricca scelta di motori benzina e diesel elettrificati e versioni Plug-in hybrid con un centinaio di chilometri in pura modalità elettrica.

Anteprima europea invece per la terza generazione della Volkswagen Tiguan che mondialmente da anni è uno tra i modelli più venduti e quindi davvero importante per il Gruppo. Elettrizzante debutto europeo anche per la ID 7, prima limousine Volkswagen di classe media completamente elettrica. Dalla Svezia, la EX30 la Volvo ha portato il modello elettrico più piccolo della sua gamma e il più scattante di tutti i tempi, mentre sempre svedese l’anteprima svizzera della Polestar 3 da 489 o 517 Cv e 910 Nm con accelerazione 0-100 km/h in 5 secondi per la prima e 4,7 secondi per la seconda. La coreana Kia ha presentato il EV9 Maxi Suv con oltre 500 km di autonomia, dimensioni importanti e uno stile deciso e squadrato a trazione posteriore con motore elettrico 204 Cv o integrale con due motori da 385 Cv. È il primo modello della gamma con tecnologia V2G che permette un flusso bidirezionale dell’energia che può accumulare o ridare alla rete. L’interno offre sei posti con sedili centrali girevoli oppure sette con due panchine e offre ampio spazio ai passeggeri grazie al passo di oltre 3 metri.

Cupra Tavascan

Cupra Tavascan

Lexus LBX

Lexus LBX

Lexus LM 350h

LEXUS LM 350h

Altra anteprima svizzera per la seconda generazione della Toyota C-HR, che aggiunge l’ibrido plug-in alle motorizzazioni e per la prima volta anche la trazione interale. Lexus ha portato la nuova Lbx, la più piccola Lexus di tutti i tempi ma con medesimo livello di comfort e tecnologia dei suoi modelli di categoria superiore, naturalmente con motore full hybrid. Progettata in Europa per l’Europa Lexus entra a gamba tesa in uno dei segmenti più popolari con questo crossover compatto di 419 cm per aumentare la sua diffusione sui nostri mercati. Dotato di motore full hybrid è disponibile anche a trazione integrale con un secondo motore elettrico sull’assale posteriore. Assai più grande e progettata per Vip e dirigenti aziendali invece la monovolume Lexus LM 350h è chiaramente incentrata sui viaggi di lusso con sontuosi sedili in pelle e interni con un’atmosfera davvero esclusiva. Offre una trasmissione ibrida di nuova generazione con unità termica 2.5 litri e due motori elettrici della Rx con 250 Cv.

Dalla Spagna invece in anteprima svizzera la Cupra Tavascan, secondo modello 100% elettrico del marchio e con forma di Suv Coupé proposta in due versioni, con motore singolo da 286 Cv a trazione posteriore oppure VZ 4×4 con doppio motore e 340 cavalli, la prima con 550 km di autonomia che diventano 520 per la versione integrale. Si distingue per uno stile assai aggressivo e molto personale, concepito per fare breccia tra i giovani. Debutto svizzero anche per la Skoda Kodiaq di seconda generazione con la versione top di gamma Sportline, che spicca per aspetto deciso, nuove funzionalità innovative e ancora più spazio e esterni con i primi elementi del nuovo linguaggio stilistico Modern Solid. I motori disponibili per la Svizzera sprigionano una potenza tra 193 e 204 cavalli, compresa una versione Plug-In Hybrid con oltre 100 chilometri di autonomia elettrica.

© Riproduzione riservata